Vai al contenuto

Quanti tipi di Skimmer esistono

    Lo skimmer è un componente interno delle piscine interrate e di alcuni tipi di piscine fuori terra. Ma quanti tipi di Skimmer esistono in commercio al giorno d’oggi?

    Cominciamo col dire che le piscine possono essere costruite in 3 modi:

    1) a Skimmer ,  2) a Bordo Sfioratore. 3) A  Bordo a scomparsa .

    Cosa è lo skimmer

    Lo Skimmer viene installato quasi sul bordo della piscina (Skimmer a sfioro livello acqua più alto, 4/5 cm dal bordo) o sulla parete laterale (Skimmer a parete tradizionale, livello acqua 15/20 cm dal bordo).

    La sua funzione principale è quella di aspirare e rimuovere le impurità superficiali dall’acqua, mantenendo la superficie della piscina impeccabile.

    Quale tipo di skimmer scegliere

    Una volta compresi quanti tipi di skimmer esistono, andiamo a vedere come fare la scelta dello Skimmer giusto per noi e soprattutto per la nostra piscina.

    La scelta non è proprio semplice, anzi lo skimmer forse è il componente interno alla piscina che richiede più attenzione proprio perché responsabile dell’aspirazione e filtraggio più o meno incisivo dell’acqua. Esistono infatti anche Skimmer filtranti che migliorano ulteriormente la normale funzione svolta dai classici “cestelli” interni agli Skimmer, essendo dotati appunto di un Filtro a cartuccia per trattenere residui più piccoli di quelli trattenuti dai normali cestelli.

    Filtra per attributo

    Di che materiale è fatto lo skimmer

    Uno skimmer può essere realizzato con diversi materiali, a seconda dell’uso previsto e delle specifiche tecniche richieste. I principali materiali utilizzati per fabbricare skimmer sono ABS e Acciaio INOX:

    1. Plastica: Molte parti di uno skimmer, come il corpo principale e il coperchio, possono essere realizzate in plastica resistente per garantire una costruzione leggera e duratura.
    2. Acciaio inossidabile: Alcuni skimmer utilizzano parti in acciaio inossidabile per aumentare la resistenza e la durata, specialmente per le parti soggette a maggiore usura o corrosione.
    3. Alluminio: L’alluminio è un altro materiale leggero e resistente utilizzato in alcune parti dello skimmer, soprattutto per garantire una buona conduzione del calore o per ridurre il peso complessivo.
    4. Gomma o silicone: Alcuni skimmer possono avere parti in gomma o silicone per garantire una tenuta ermetica o per proteggere da danni o graffi superfici sensibili.
    5. Vetroresina o fibra di vetro: Questi materiali sono utilizzati per la costruzione di skimmer più grandi o commerciali, dove è necessaria una maggiore resistenza strutturale e una migliore resistenza alla corrosione.
    6. Polistirolo espanso (EPS): Questo materiale leggero è utilizzato per creare il galleggiante o la parte sommersa dello skimmer, fornendo il necessario supporto galleggiante per mantenere il dispositivo in posizione verticale sull’acqua.

    Questi sono solo alcuni esempi di materiali che possono essere utilizzati per costruire uno skimmer, e la scelta dipende spesso dalle specifiche esigenze di progettazione, dalle condizioni ambientali e dall’uso previsto dello skimmer.

    Quale skimmer scegliere

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *